Nach Oben
LinkedIn Facebook Youtube twitter xing

Prima di tutto semplice - come funziona un impianto a biogas

Per la formazione del biogas, è necessario soprattutto avere la giusta tecnologia

Il principio base di un impianto a biogas è relativamente semplice. Materie prime rinnovabili di origine agricola, deiezioni animali e scarti dell’industria alimentare, possono essere utilizzati come substrati di partenza.Il processo microbiologico di digestione anaerobica avviene in quattro fasi: l’idrolisi, l’acidogenesi con la formazione di acidi a catena lunga, l’acetogenesi con formazione di acido acetico e metanogenesi che porta alla produzione di metano e CO2. Diverse sono le specie di microrganismi anaerobici coinvolte; la loro presenza relativa è influenzata dal tipo di substrati alimentati, dal pH e dalla temperatura.

Formazione del biogas

  • Materiali organici come insilato di mais, insilati di varie colture, rifiuti organici, pollina sono usati come substrati in ingresso.
  • I batteri trasformano il materiale organico in biogas all’interno del fermentatore dove lavorano in condizioni umide e in assenza di aria.
  • Il biogas e’ costituito da una miscela di gas composta principalmente dal 50-75% di metano, 50-25% di anidride carbonica e di tracce di altri gas come il solfuro di idrogeno.