Nach Oben
LinkedIn Facebook Youtube twitter xing

I vostri benefici in evidenza!

In EnviTec abbiamo studiato fin dall'inizio tecnologie aggiuntive che ottimizzano i benefici degli impianti di biogas. Il lavoro di sviluppo ha dato i suoi frutti: come leader tecnologico nel settore siamo in grado di offrire numerose tecnologie aggiuntive che consentono di aumentare ulteriormente il valore del vostro impianto. Di seguito una panoramica di alcune tecnologie:

EnviTec - Circle-Dissolver

Questa tecnologia di miscelazione è in grado di accelerare in modo significativo la produzione di gas nel fermentatore, aumentando la resa di gas. In un confronto diretto con un impianto di biogas convenzionale dotato di un trituratore Rotacut, un impianto dotato di un Circle-dissolver garantisce una maggiore produzione di gas del 9% in media, con quasi la stessa quantità di energia elettrica richiesta (3,89%) rispetto ad un impianto convenzionale (3,87%).

I vantaggi in sintesi:

  • Risparmio di substrato tramite una maggiore resa di gas
  • Maggiore utilizzo del fermentatore tramite tempi di permanenza più brevi
  • Risparmio di prestazioni dell'agitatore nel fermentatore
  • Miglior controllo del fermentatore tramite disponibilità di gas più veloce
  • Funzionamento del sistema più stabile, con conseguenti basse perdite di gas e maggiore utilizzo del cogeneratore
  • Minimizzazione dei depositi nel fermentatore

     

EnviTec Heatbox

Tramite energia-calore (P2H), cioè la conversione di energia elettrica in calore, Heatbox completa per i gestori i vantaggi del Mercato per il Servizio di Dispacciamento. Le prestazioni di un cogeneratore possono essere utilizzate significativamente in ogni rete di teleriscaldamento esistente tramite P2H e il calore che ne deriva.

I vantaggi di Heatbox in breve:

  • La produzione generata può essere venduta al 100% nel Mercato energetico
  • L'operatore beneficia del ricavato economico aggiuntivo
  • Protegge l'ambiente: infatti il calore generato viene utilizzato contemporaneamente in una rete di teleriscaldamento esistente o in dispositivi termici interni

Pastorizzazione di materie prime industriali

Gli impianti di biogas possono funzionare con diversi fattori di produzione. Sebbene in un impianto di biogas vengano utilizzati anche rifiuti industriali, ad esempio dall'industria alimentare, i cosiddetti coenzimi, devono spesso essere prima disinfettati. Le condizioni della disinfezione sono disciplinate dal regolamento CE 1774/2002 del Parlamento europeo sull'igiene.

La tecnologia:

La pastorizzazione avviene in serbatoi di acciaio inox chiusi di alta qualità che sono isolati termicamente e rivestiti con lamiera metallica. In questo processo, il materiale viene riscaldato per almeno un'ora a oltre 70°C per uccidere germi e batteri. A questo scopo vengono utilizzati scambiatori di calore a doppio tubo, dove mediante acqua calda i materiali vengono riscaldati in controcorrente. L'acqua calda necessaria viene fornita dal cogeneratore. Dopo aver raggiunto il valore di riferimento di 70°C, il materiale viene conservato nel serbatoio per almeno un'ora. In seguito, una quantità controllata di materiale sterilizzato viene convogliata per mezzo di una pompa nel contenitore di miscelazione o nel serbatoio dei residui della fermentazione. La quantità e gli intervalli di miscelazione possono essere impostati attraverso il controllo centralizzato. EnviTec Biogas fornisce e installa l'unità di disinfezione completa e la integra nel dispositivo di controllo, in modo che in qualsiasi momento si possa vedere a che punto è il lavoro nel contenitore di disinfezione.